Informativa sull'utilizzo dei Cookies

#PremioTroisi, un buco da 238.000€!

Quest’anno Massimo Troisi avrebbe compiuto 60 anni; per la sua immensa  bravura e per la grande notorietà che ha dato alla nostra Città, avrebbe meritato adeguate commemorazioni. Invece, il Premio a lui intitolato, non è stato realizzato per il secondo anno consecutivo, ma forse è stato meglio così visto che sulle edizioni precedenti gravano fortissimi sospetti di una gestione  a dire poco scellerata.

Infatti il Collegio dei Revisori dei Conti, segnalava (verbale n° 80 del 13/12/2012) perdite economiche di 80.000 € per l’anno 2010 e rilevava nel verbale n° 84 (del 29/1/2°13):  “ …il saldo negativo del conto bancario dedicato all’Istituzione Comunale che alla data del 31/12/2011 è negativo di 138.000 , ben oltre all’anticipazione concessa dal tesoriere, nonché gravissime violazioni amministrative e contabili. Infine nel verb.n° 87 del 26/2/2013 sempre il Collegio dei Revisori dei Conti ribadiva “la necessità di portare all’attenzione del  consiglio comunale i bilanci degli esercizi 2010 e 2011 dell’istituzione Premio Massimo Troisi  per  la loro approvazione al fine di adottare i provvedimenti previsti dall’art 194 del Tuel (riconoscimento debiti fuori bilancio)…”. Il tutto come già vi avevamo informato nei mesi precedenti attraverso questo articolo dal titolo “E’ morto (il Premio) Troisi, viva (il Premio) Troisi!”.

Il Consiglio comunale con delibera n° 83 del 28/2/2013 approva il Rendiconto di gestione finanziario relativo al 2011. Stranamente però non vengono portati all’attenzione dell’organo l’ammontare dei “debiti fuori bilancio” da riconoscere relativi alla gestione 2010 e 2011 per ripianade le perdite dell’Istituzione. Le numerose relazioni dei Revisori inducono quindi a pensare al peggio…

Ed è così che il Sindaco, al fine di quantificare il reale buco di bilancio del Premio Troisi, decide di costituire una Commissione ad hoc nominando il Segretario Generale Dr Incarnato ed il Dirigente comunale Dr Piccolo come componenti della stessa i quali dopo un paio di mesi di “indagini”,  il 22 maggio 2013, concludono con una relazione il mandato conferitogli. È  chiaro che il Sindaco, essendo stato Presidente della Istituzione Premio  Troisi e contemporaneamente promotore della Commissione speciale di controllo, si è trovato paradossalmente nella parte di controllore e controllato.

Non essendo però convinti dell’operato della suddetta commissione promossa dal Sindaco (per ovvi motivi), tramite il consigliere comunale Danilo Cascone, il MoVimento Cinque Stelle chiede (in data 6/3/2013) che venga costituita una Commissione di indagine formata da soli Consiglieri che possa, senza alcun tipo di conflitto, valutare tutti gli atti e i documenti contabili prodotti negli anni dall’Istituzione. Tale proposta non verrà mai votata in sede di Consiglio comunale ed è a tutt’oggi giacente in quanto, da circa 5 mesi, le sedute si sciolgono ad inizio o durante i lavori per mancanza del numero legale. E’ evidente la volontà da parte delle forze di maggioranza di fuggire dalle proprie responsabilità.

Nonostante ciò il Consigliere Cascone del MoVimento Cinque Stelle in data 27/6/2013 fa richiesta della relazione prodotta al termine dei lavori della Commissione promossa dal Sindaco. Relazione che riceve a metà Luglio…e adesso viene il bello (si fa per dire …).

Scrivono i valenti commissari (tra cui il dr Giorgiano “dr Jekill/Mister Hide”) che nel 2010 non sono state monitorate adeguatamente le entrate dagli organi a ciò preposti ( cioè anche lui…).

Quindi poche entrate e tante spese…(ma che fa… tanto sono soldi pubblici)…ed infatti tale “fenomeno” ( ..ma quale fenomeno.. è la regola con certi amministratori …) ”in assenza degli organi di controllo a ciò preposti” ( cioè anche di lui medesimo) ha creato un aggravamento della situazione finanziaria nel 2011. Non contenti di “non controllare“ questi ma..ghi della finanza del Premio Troisi, hanno considerato residui attivi soldi praticamente virtuali (né incassati né incassabili!!!!), ma pagavano con soldi veri.

CAPITOLO ENTRATE (per lo più FASULLE) affidate a previsioni che appaiono quantomeno “ottimistiche”:

a) Vengono considerate entrate, presunti contributi da Provincia e Regione che “..in carenza di idonei titoli…”..erano, quindi,  INESISTENTI

b) Ma il capolavoro (?) si ha con le entrate da biglietti “ ..allorquando si privilegia l’emissione di titoli gratuiti..”

ANNUALITA’ INCASSO IVA SIAE DISAVANZO
2010 35.065 18.942 23.232 – 5.677
2011 22.820 19.062 22.109 – 17.716

Considerando che l’IVA (che si paga anche sui biglietti omaggio) rappresenta il 10%, a fronte di incassi ipotizzabili di 189.420 € (IVA x 10) ne sono stato incassati realmente 35.065 nel 2010. Ancora peggio nel 2011 dove a fronte di un incasso ipotetico di 190.062 € ne sono stati presi realmente 22.820.

In pratica nel 2010, in base a tale criterio, sembrerebbe che avessero pagato il biglietto 18 cittadini su 100 e nel 2011 soltanto 12 su 100. Ognuno faccia le sue riflessioni e tragga le conclusioni …MA E’ CHIARO O NO che questi soldi dovranno comunque uscire dalle casse comunali (cioè dalle nostre tasche) e che se ci fossero stati potevano essere utilizzati per la cittadinanza (cestini per rifiuti, riparazione buche stradali, manutenzione fontane, apertura parchi, sorveglianza e chi più ne ha ..più ne metta..)??????????

c) entrate da sponsor: la commissione non ha trovato i valori attestanti quanto dovevano pagare gli sponsor…!!!! Infatti scrive ”…incongruità dei valori economici dei contratti di sponsorizzazione..”

d) entrate da partenariato: non pervenute..manca finanche il Comune anch’esso debitore (non è dato sapere di quanto)  nei riguardi dell’Istituzione.

CAPITOLO SPESE (della serie ..non ci facciamo mancare niente!!!!)

Ecco quanto rilevato dalla commissione:

a) “…acquisizione di beni e servizi o affidamento di prestazioni non sempre rispondenti a canoni di economicità, efficienze, efficacia” cioè non sono state nemmeno chieste  garanzie della reale e corretta esecuzione delle attività

b) “..assenza… di tracciabilità dei flussi finanziari”…!!!!!!!!

c) “contratti di sponsorizzazione con fornitura di beni e servizi fatti senza verificare la congruità tra il reale e concreto valore degli stessi che hanno dato luogo a costi provvisionali presubilmente non congrui” …in altre parole…PACCO, DOPPIO PACCO E CONTROPACCOTTO!!!!

IL RISULTATO FINALE? 238.000 € di disavanzo al 31/12/2011.

La commissione di inchiesta conclude la relazione  scrivendo: ”…si è reso necessario prendere conoscenza dell’irreversibilità dello squilbrio presente nei bilanci, che ha determinato una sostanziale situazione di squilibrio strutturale dell’istituzione”…In altre parole chi ha dato ha dato,chi ha avuto ha avuto…tanto…cari cittadini di San Giorgio…SEMPRE VOI PAGATE!!!!!!

Infine in merito alle “gravi irregolarità amministrative” rilevate dal Collegio dei Revisori dei Conti, la Commissione (di cui ha fatto parte il nostro dr Giorgiano/dr Jeckill/mister Hide) attesta di aver riscontrato:

a)      “Insufficiente regolarità dell’attività amministrativa con assunzione di provvedimenti con motivazione insufficiente , alcune volte incongrua e/o carente

b)      Carenza sostanziale di scritture contabili per l’anno 2011e/o incompletezza delle stesse per gli anni precedenti”

Bene…ma le domande nascono spontanee..

Sindaco, lei dov’era quando tutto questo succedeva??? O si tratta di uno sdoppiamneto di personalità?

E dov’era l’opposizione di allora che è più o meno la stessa di oggi??

E dov’erano quei consiglieri comunali che facevano anche parte dell’istituzione Premio Troisi?

E soprattutto …MA ADESSO …..CHI PAGA???????????

Comunque, siccome alle indagini seguono spesso delle denuncie,  il MOVIMENTO CINQUE STELLE di San Giorgio a Cremano, a differenza della Commissione e della opposizione (di allora) non resterà con le mani in mano……. FIATO SUL COLLO….

L’ONESTA’ ANDRA’ DI MODA..!!!!

 

PS Per gli stomaci forti clicca qui per visualizzare la relazione ufficiale prodotta dalla Commissione speciale
PPS L’Istituzione Premio Troisi non ha nemmeno più un sito internet in quanto non ha rinnovato il dominio. Clicca qui, provare per credere!

Lascia un commento