Informativa sull'utilizzo dei Cookies

Le voci del coraggio

 

                                                                                                                                               Le voci del Coraggio.Sabato 19 marzo 2016 alle ore 18 presso lo Spazio 5 Stelle si terrà l’incontro dal titolo

Le voci del coraggio: testimonianze antiracket.

Interverranno:

Luigi Leonardi (Testimone di giustizia)

Domenico Filosa (Presidente UNIPAN) Unipan Campania
Mario Michele Giarrusso (Portavoce al Senato)

Sergio Puglia (Portavoce al Senato)

Se vi state chiedendo perchè mai dovreste dedicare il vostro tempo libero, (il sabato che magari di solito dedicate ai vostri cari), per andare ad un evento antiracket la risposta è che dovreste andarci proprio perchè tenete ai vostri cari!

Si è portati a pensare che il racket sia un problema dei commercianti e/o degli imprenditori che lo subiscono, al massimo delle loro famiglie.

In realtà gli effetti del racket sono talmente tanti e diversi che neanche riusciamo ad immaginarli tutti.

Come quando si getta un sasso nell’acqua e pian piano vediamo allargarsi dei cerchi concentrici, uno dopo l’altro, sempre più ampi fino a confondersi e a sparire del tutto ai nostri occhi, noi non riusciamo a vedere fino a che punto il racket influenza la nostra vita, quella di noi comuni cittadini, che magari non abbiamo un’attività commerciale e che quindi ci crediamo “al riparo” da questo genere di cose.

Dolenti di informarvi: non è così.

Il commerciante vessato, costretto a pagare il pizzo, il più delle volte è costretto ad aumentare i prezzi e/o a fare dei tagli sui costi da sostenere.

I possibili effetti su di noi, li potete immaginare: prezzi più alti, qualità più scarsa.

E cosa succede quando il commerciante/imprenditore non paga più?

Pensate ingenuamente che le possibili ritorsioni possano colpire solo il diretto interessato e la sua famiglia?

Quante volte abbiamo visto attività fiorenti chiudere, proprietari di attività andare via, emigrare addirittura in un’altra regione o Paese, lasciando un vuoto che impoverisce l’economia locale e quindi indirettamente anche noi?

Quante volte abbiamo letto di persone che hanno perso la vita, perchè si sono trovate per caso nel posto sbagliato al momento sbagliato?

 Un proiettile vagante, un attentato per strada, una bomba, atti vandalici che possono danneggiare anche abitazioni, auto, proprietà di persone non direttamente coinvolte oltre che l’imprenditore vittima del racket.

Quante volte delle persone ignare di quanto stesse accadendo hanno comunque pagato il loro prezzo anche con la vita stessa?

Vittime ignare, vittime innocenti.

La soluzione non è il silenzio, non è continuare a subire nè far finta di nulla perchè prima o poi potrebbe toccare a noi, o a una persona a noi cara.

Noi del Movimento 5 Stelle San Giorgio a Cremano, pensiamo che il primo passo verso la legalità sia la conoscenza. Conoscere per poter agire, per contrastare la criminalità organizzata e tutelare chi agisce con coraggio, scegliendo di non tacere.

Sabato 19 Marzo non parleremo della “lotta antiracket da passerella”, ascolteremo la storia di chi si rifiuta di essere vittima scegliendo di denuciare, nonostante i rischi, nonostante la paura.

Ogni volta che una persona sceglie di diventare testimone di giustizia denunciando il racket, non sta proteggendo solo sè stessa e le persone a cui tiene, sta proteggendo tutti noi, sta proteggendo la Speranza.

 “La mafia si evolve, sempre, come il più intelligente dei virus. È presente sotto varie forme e sa usare varie formule.

L’antibiotico si chiama LEGALITÀ.”(cit Luigi Leonardi)

Sabato la speranza incontrerà la legalità.

Vi aspettiamo nello Spazio 5 Stelle ore 18.00 Via De Lauzieres, 5 (accanto alla scuola Massaia).

Segui l’evento su Facebook

Al termine dell’incontro verrà offerto un piccolo buffet.

 

Lascia un commento