Informativa sull'utilizzo dei Cookies

I “pulmini fantasma” dell’orientamento universitario…

Scegliere un percorso universitario adeguato rispetto alle proprie attitudini ed aspirazioni è da sempre un arduo compito per i giovani studenti. Nel 2012 però ci ha pensato l’Amministrazione comunale ad organizzare un servizio di solo accompagnamento per l’orientamento universitario a favore degli studenti delle classi quarte e quinte degli Istituti Superiori cittadini.

Il tutto ebbe inizio quando il 26 Marzo 2012 giunge un preventivo inviato tramite Protocollo  Generale comunale dalla ditta “Schiavo Travel” all’indirizzo del Dirigente del Settore Servizi Sociali (ma all’occorrenza anche Dirigente ai Trasporti…) Dott. Mario Chirico. Un deja-vu insomma! (ricorderete il famoso caso relativo all’acquisto degli arredi per il Centro Polifunzionale giovanile). Questi i contenuti del servizio offerto dalla ditta:
Accompagnamento di studenti per il servizio di orientamento e visiting delle classi quarte e quinte delle scuole superiori presso strutture universitarie quali Federico II di Napoli, Università Parthenope, Istituto universitario Orientale, Università Pegaso (sì, proprio quella ubicata in Villa Vannucchi a pochi passi dagli Istituti sangiorgesi!)”. “In particolare si legge dal preventivo – il servizio di trasporto prevede l’accompagnamento con hostess in Minibus di 19 posti per il periodo compreso tra il 01/04/2012 al 01/07/2012“. Roba da Hotel gran lusso, quindi! Costo dell’operazione 18.000€ Iva inclusa.

Ed è così che il giorno stesso (26 Marzo 2012) il Dirigente, “essendo il servizio a carattere sperimentale e temporaneo”, decide di effettuare un affidamento diretto tramite la Determina Dirigenziale n.143 del 26 Marzo 2012 Servizi SS.DD e Sociali proprio alla Schiavo Travel in base al preventivo giunto, ritenuto più “vantaggioso, sul piano organizzativo e sul piano dell’esperienza rispetto ad altre offerte“. Ma ovviamente di questo non ve n’è traccia in mancanza di altri preventivi o almeno così traspare dai documenti in nostro possesso. Definiti tutti gli step burocratici l’allora Assessore alla Mobilità Luigi Velotta (attualmente Consigliere PD), decide così di far pervenire degli inviti a tutti i Dirigenti  degli Istituti scolastici superiori presenti sul territorio cittadino tramite una lettera di adesione all’iniziativa.

Dell’andamento del progetto poi è buio fitto poiché nessuna relazione scritta attestante la buona riuscita dell’iniziativa è depositata presso il Comune. Una cosa però conosciamo per certo: la stampa di segnalibri in cartoncino patinato a colori dell’iniziativa (vedi foto laterale). Resta quindi il fatto che la Società Schiavo Travel è stata liquidata in tre tranches tramite bonifico bancario da 6.001€ cadauno (I Atto liquidativo, II Atto liquidativo, III Atto liquidativo).

A parte la discutibile necessità di erogare il suddetto servizio a fronte di 18.000€, fin qui tutto bene. Finché il Movimento 5 Stelle di San Giorgio pochi giorni fa si è preso la briga di interrogare i Dirigenti Scolastici dei 3 Istituti superiori presenti sul territorio. Ebbene, udite udite, come si evince dalle risposte forniteci dai Dirigenti nessuno dei 3 Istituti (Risposta Liceo Scientifico, risposta ITC Scotellaro,   risposta ITI Medi) ha mai aderito all’iniziativa riguardante il trasporto a mezzo pulmini verso strutture universitarie nel periodo intercorrente tra il 01/04/2012 ed il 01/07/2012 e  promossa dall’Assessorato alla Mobilità!!!

Come al solito sono diversi a questo punto gli interrogativi che si susseguono:
In primis: E’ stato mai erogato il servizio a fronte di 18.000€ di spesa da parte dell’Amministrazione comunale? Quante ditte sono state contattate per confrontare i preventivi? Era proprio così urgente ed impellente il bisogno da parte degli studenti di essere accompagnati con mezzi privati (incluso hostess) per raggiungere i poli universitari? Come mai, prima di affidare tale servizio, non sono stati consultati gli Istituti superiori visto che questi poi hanno disertato gli inviti di adesione? Ed infine: in base a quali indirizzi politici e programmatici il Dirigente Dott. Mario Chirico si è arrogato il potere di avviare un progetto del genere?

Cercheremo in tutti i modi di trovare delle risposte a questi quesiti interpellando il Sindaco in pubblica adunanza. Ovviamente qualora queste non saranno soddisfacenti trasmetteremo il tutto agli Organi competenti. Quello che però pare evidente è l’utilizzo scriteriato di soldi pubblici, ovvero di soldi che in tempi di crisi i cittadini versano con tanto sacrificio nelle casse comunali. Ma, restando in periodo carnevalesco, che problema c’è! Tanto è Pantalone a pagare!

Lascia un commento