Informativa sull'utilizzo dei Cookies

Cronaca del Consiglio Comunale

consiglio comunaleStamattina la seduta è iniziata con circa 1 ora di ritardo.

Purtroppo la partecipazione dei cittadini era medio/bassa. Da notare l’installazione di una delle 2 telecamere presenti nell’aula consiliare a seguito di un intervento di manutenzione durato circa 3 mesi.

Si parte subito con le interrogazioni fissate all’odg della prima convocazione. Il Consigliere Russo passa in rassegna tutte le interrogazioni programmate durante le scorse sedute e mai discusse. Tra interrogazioni ritirate dal suddetto Consigliere ed altre subito liquidate con una rapidità che in altri tempi non si sarebbe registrata si è passati alle interrogazioni da noi protocollate.

I INTERROGAZIONE (CASO ACQUISTO ARREDO CENTRO POLIFUNZIONALE GIOVANILE)

La prima riguardava la famosa questione degli arredamenti acquistati per abbellire il Centro Polifunzionale giovanile. Abbiamo informato il Sindaco degli evidenti profili di illegittimità da noi evidenziati sulla procedura e le tante anomalie riscontrate circa la congruità del prezzo (24.000€ per due scrivanie, sei poltrone e quattro armadietti). Il Sindaco ha letto in pubblica Assise una relazione prodotta dal Segretario Generale (da lui incaricato) che ha nel dettaglio messo in luce tutte le illegittimità riscontrate confermando tutte le nostre perplessità. Si respirava un’aria di imbarazzo nell’aula in quanto era evidente lo spreco di soldi pubblici confermato dal fatto che il Sindaco stesso ha ordinato di trasmettere la documentazione alla Procura della Corte dei Conti Regionale. Naturalmente si è generato poi un dibattito successivo dove tutti i Colleghi hanno fondamentalmente posto l’attenzione sui mancati controlli posti in essere dall’Amministrazione Comunale in passato.

Nel corso del dibattito il Cons. Russo dichiarava riferendosi ad un mio intervento durante la scorsa assemblea pubblica organizzata dal M5S che qualora egli ricevesse accuse di “aver rubato” da parte dei componenti del Movimento lui denuncerà prontamente l’accaduto. Tra lo stupore degli astanti e dei cittadini spettatori, venivo chiamato direttamente in causa facendo notare al Cons. Russo i suoi repentini cambiamenti di linea politica passando da “strenuo censore dell’Amministrazione comunale ad Avvocato difensore d’ufficio della Giunta Giorgiano”.

II INTERROGAZIONE (CASO SERVIZIO TRASPORTO ORIENTAMENTO SCOLASTICO)

Si è passati poi alla lettura della seconda interrogazione da noi protocollata circa la famosa questione dei “pulmini fantasma” ovvero dell’erogazione di un servizio di accompagnamento scolastico tramite pulmini rivolto agli studenti delle quarte e quinte delle scuole superiori per l’orientamento universitario. Servizio, emerso poi dalla nostra documentazione, che sembrerebbe non sia mai stato erogato a fronte di una liquidazione di 18.000€ in favore della Società affidataria tramite “chiamata diretta”.

Il Sindaco in una relazione ci comunicava che anche in questo caso emergevano diversi profili di dubbia legittimità comunicando però che il servizio era stato comunque erogato tramite le ricevute dei km percorsi da parte dei pulmini. Anche qui la mia risposta è stata intrisa di indignazione poiché il Sindaco non poteva non sapere dell’utilizzo scriteriato di fondi pubblici.

Comunicavo poi all’Assise che provvederemo ad informare anche la Procura della Repubblica nonostante le dichiarazioni del Sindaco.

III INTERROGAZIONE (QUOTE ROSA IN GIUNTA)

La terza interrogazione riguardava sostanzialmente il rispetto delle “quote rosa” nella Giunta comunale, già oggetto di un ricorso innanzi al TAR da parte dell’on. Valente.

Il Sindaco ci ha tenuto a precisare che il rispetto di tali quote non è vincolante dalla normativa vigente ed ha dichiarato di attendere sviluppi in merito alla resistenza in giudizio da parte dell’Ente. Di tutta risposta ho precisato l’inopportunità di resistere in giudizio in casi del genere, in quanto si rischierebbe di far ricadere per l’ennesima volta sull’Ente (e quindi su tutti noi!) i costi per il contenzioso legale.

MOZIONE (RAZIONALIZZAZIONE E POTENZIAMENTO TABELLONI AFFISSIONI PUBBLICITARIE)

Dopo aver dato lettura della mozione presentata dal sottoscritto (+2 Di Marco e Gallo) ed aver ringraziato il Cons. Marigliano nella stesura del testo si è avviato un dibattito sul contenuto della stessa. Il Vice Sindaco ci ha tenuto a precisare che l’Amministrazione stava già lavorando ad un progetto di riordino della cartellonistica pubblicitaria, cosa di cui non ero a conoscenza. Sono seguiti poi gli interventi di Lembo, Corsale, Farina, Di Giacomo e Russo tutti a favore della mozione. Ho poi fatto notare al Vice Sindaco che sarebbe opportuno rendere edotti tramite la Commissione preposta i Consiglieri comunali circa il progetto che l’Amministrazione intende avviare per il ripristino ed il potenziamento dei cartelloni pubblicitari per le pubbliche affissioni. La mozione è passata con l’unanimità dei voti.

COMMISSIONE D’INDAGINE “PREMIO MASSIMO TROISI”

La Commissione d’indagine promossa dal sottoscritto ed appoggiata dai Colleghi dell’opposizione ha l’obiettivo di far luce circa il presunto deficit riscontrato dal Collegio dei Revisori dei Conti per gli anni 2010 e 2011 dell’Istituzione “Premio Massimo Troisi”. Dopo aver dato lettura del testo il Cons. Corsale ha chiesto l’inversione dell’odg richiedendo così di accorpare questo punto in discussione con gli ultimi punti previsti in scaletta riguardanti sempre l’approvazione di altre Commissioni. La maggioranza compatta ha votato per l’inversione dell’odg (12 voti a favore) mentre l’opposizione incluso il sottoscritto (7 voti) ha votato per il “no”. Al termine del voto è stato così deciso di spostare questo punto tra gli ultimi argomenti in discussione. Chissà perchè…

ARGOMENTI IN SECONDA CONVOCAZIONE (messi in discussione durante sedute precedenti)

Dopo aver dato lettura da parte del Presidente Sarno di modifiche sulla composizione delle Commissione consiliari e dopo aver informato il Cons. circa alcune ordinanze adottate dal Sindaco in merito al mercato settimanale all’aperto si è passati alla discussione di vecchie mozioni.
La prima (Corsale +10) riguardava il pagamento per la sosta da parte dei portatori di handicap sulle strisce blu. Come molti di voi ricorderanno questa mozione da noi presentata ed appoggiata dai colleghi di Opposizione venne bocciata nei mesi scorsi in Consiglio comunale. La stessa poi è stata modificata dalla maggioranza nella parte in cui impegnava il Sindaco e la Giunta ad “abolire il pagamento da parte dei portatori di handicap del ticket per la sosta ove questa avvenisse sulle strisce blu”. La nuova mozione infatti prevedeva di impegnare Sindaco e Giunta “a trovare le necessarie risorse tecniche e amministrative alla risoluzione del ticket per la sosta da parte dei disabili negli stalli delimitati dalle strisce blu”. Dopo ampio ed acceso dibattito che ha visto intervenire Di Marco, Longobardi, Marino, Corsale ed il sottoscritto sulla opportunità di rendere necessaria tale modifica alla mozione precedentemente presentata all’attenzione del Consiglio si è passato poi al voto. La mozione è stata votata all’unanimità dei presenti, incluso il sottoscritto.

Successivamente sono state ritirate le mozioni presentate dal Cons. Giordano in quanto lo stesso era assente. Poi si è passati alla lettura della mozione presentata dal sottoscritto circa il servizio di raccolta e vendita degli oli esausti di frittura. Tale mozione è stata poi ritirata dal sottoscritto in quanto l’Amministrazione comunale nel tempo intercorrente tra il deposito della stessa e la discussione (100 giorni…) ha già provveduto ad avviare il servizio di cui veniva da noi fatto richiesta.

I componenti dell’opposizione a questo punto uscivano dall’aula.

Poi si è passati al riconoscimento della “correzione errore materiale inerente la perimetrazione dell’area demaniale della Caserma Cavalleri”. Approvazione che poi non è stata potuta mettere ai voti in quanto le varianti al PRG vanno votate con la maggioranza assoluta (almeno 13 Consiglieri) che però non era presente in aula.

Si è passati poi ad una proposta di modifica sul regolamento della COSAP per l’individuazione di una fascia di attribuzione tariffare relativa al pagamento dei passi carrabili. Tale modifica prevedeva la definizione di una tariffa di € 25.82 per metro lineare. Dal momento che non ritenevo di avere contezza circa la congruità della suddetta tariffa proposta dai componenti di maggioranza ho dichiarato di astenermi sul voto. Tale modifica passava con il voto dei componenti di maggioranza presenti in aula (13 incluso Sindaco e Presidente).

Infine si passava alla discussione per l’approvazione tramite maggioranza assoluta delle Commissioni d’indagine programmate all’odg (inclusa la Commissione d’indagine sul Premio Massimo Troisi). A quel punto diversi componenti della maggioranza tra cui Corsale, Farina, Battaglia ed il Sindaco abbandonavano l’aula (…paura di una Commissione d’Indagine sul “Premio Troisi” formata da componenti dell’opposizione?!).

Il Cons. Vellotta chiedeva la verifica del numero legale. Il Segretario Generale, dopo aver effettuato l’appello nominale, dichiarava la seduta sciolta per MANCANZA DEL NUMERO LEGALE!

PS Quanto prima richiederemo la registrazione della seduta del Consiglio comunale che provvederemo prontamente a caricare sul nostro canale YouTube.

Lascia un commento