Informativa sull'utilizzo dei Cookies

Bancomat San Giorgio: ecco che fine fanno i nostri soldi

Spesso dinanzi ai disservizi cittadini, si fa appello alla crisi, alla carenza di fondi. Una litania che la maggior parte della cittadinanza ha, col tempo, acquisito passivamente ed accettato come fosse un dogma.

Ma noi siamo difficili da indottrinare e durante i mesi di attività consiliare abbiamo scavato a fondo, nei meandri di determine dirigenziali e delibere di giunta ed abbiamo scoperto che la “crisi” è in realtà quasi una scusa, adottata da chi governa la città per giustificare l’inoperosità e nascondere comportamenti quantomeno poco trasparenti.

Stanchi di esser trattati come dei bancomat, abbiamo presentato numerose denunce ed esposti alla Corte dei Conti ed alla Procura della Repubblica. Dal caso “Wikipedia” a quello dei cestini porta-rifiuti costati fior fiori di euro; dallo scandalo relativo all’arredo del centro polifunzionale di Via Mazzini, costato oltre 24 mila euro, a quello dei pulmini fantasma. Tutti esempi emblematici di come si siano nascosti, dietro delibere animate da apparenti buoni propositi, loschi movimenti di capitale e favori a ditte amiche.

Per questo motivo abbiamo deciso di organizzare un incontro con i cittadini e mostrare le truffe e gli sperperi orchestrati da chi ci amministra. Non possiamo restare a guardare. Non possiamo far finta di nulla: così facendo legittimeremo l’operato di chi utilizza i soldi di noi contribuenti per arricchire le proprie tasche.

La serata vedrà anche la partecipazione del vice-presidente alla Camera Luigi Di Maio, il quale ci illustrerà l’operato dei nostri attivisti a livello nazionale nonché le varia battaglie portate avanti nelle aule di Montecitorio.

Appuntamento per sabato 15 novembre ore 17:00 presso la Fonderia Righetti…vieni a scoprire anche tu come l’amministrazione comunale ha svuotato le tasche di noi cittadini.

Clicca qui per l’evento Facebook.

Lascia un commento