Informativa sull'utilizzo dei Cookies

Alla ricerca del monitor perduto!

A volte anche gli oggetti diventano famosi. Quale cittadino sangiorgese non ricorda il celebre monitor costato 23.500 euro nel novembre 2011?

monitor scomparsoIl totem mutimediale, perchè di questo si tratta e non di un semplice display, si è rivelato un ulteriore acquisto sbagliato e non necessario per la città di San Giorgio a Cremano, uno spreco vero e proprio.
Nella relazione istruttoria, inviata dal settore infrastrutture e pianificazione territoriale, si legge che il sistema “Digital Signage” sarà inserito nella rete metropolitana di telecomunicazioni in fibra ottica, svolgendo funzioni informative circa le attività comunali e quindi di comunicazione istituzionale.
La domanda sorge spontanea: per informare i cittadini era proprio necessario acquistare un totem multimediale bluetooth e wi-fi con funzione touch screen? Non sarebbe stato sufficiente un display o un monitor di ultima generazione il cui costo non avrebbe superato i 1000 euro? Era necessario acquistare il prodotto e i servizi ad esso collegati tramite CONSIP e quindi senza effettuare relativa gara d’appalto?
Purtroppo queste sono domande già obsolete, eh si,  perché il nostro caro display non si trova più in piazza Vittorio Emanuele II, nei pressi della Casa comunale, dove era stato installato; esso è sparito da vari mesi per essere sottoposto ad attività di manutenzione.
Il 5 febbraio 2013 il Consigliere comunale del Movimento 5 stelle di  San Giorgio a Cremano, Danilo Cascone,  ha richiesto di poter prendere visione degli atti riguardanti il totem scomparso e la relativa manutenzione; il Settore Ambiente e Nuove Tecnologie del Comune ha informato il consigliere che “il display in questione è stato smontato in quanto sottoposto a riparazione. Lo stesso attualmente si trova, funzionante, presso il servizio nuove tecnologie in attesa di disposizione dell’Assessore all’innovazione, per essere posizionato in altro sito” .
Sì, avete capito bene, il totem costatoci 23.500 euro da mesi non è più al suo posto, non svolge più la sua funzione di servizio ai cittadini, è custodito da 5 mesi in attesa di essere posizionato in un’ altra zona cittadina, e guardate come è custodito…

monitor scomparso
Non era meglio forse rinunciare a quest’ acquisto? In fondo i cittadini ne fanno a meno da 5 mesi… La motivazione addotta all’acquisto: “totem multimediale in grado di connettersi alla rete dati del Comune per offrire servizi ai cittadini” non sarà, Dio ce ne scampi, il preludio all’ampliamento di questo servizio per renderlo fruibile anche da altri punti del territorio Comunale? In questo caso, sarà bene prepararsi a moltiplicare i costi per n siti di “godimento di servizi innovativi”. Il MoVimento 5 Stelle del comune di San Giorgio a Cremano continuerà a seguire la vicenda, perché certo di non trovarsi di fronte all’ultimo caso di spreco di soldi pubblici

Clicca qui per visualizzare l’interrogazione che verrà letta durante la prossima seduta di Consiglio comunale.

Lascia un commento